Diventare socio
 
 
La richiesta di ammissione a socio effettivo avviene tramite la compilazione del modulo e l'invio di un breve curriculum vitae. La domanda deve essere accompagnata dalle firme autografe di due soci dell’Associazione.
A seguito del parere favorevole del Consiglio direttivo il neo-socio riceve una lettera di accettazione che contiene le modalità del versamento della quota annuale di 100,00€ (anno solare) ed entra formalmente a far parte dell'Associazione;  
IBAN IT54Z0306902477100000007352, presso Intesa Sanpaolo, ag. Via Rizzoli 5, Bologna.

Lo Statuto dell'Associazione (artt.5-9) stabilisce i criteri di ammissione alla qualità di socio, distinguendo tra:

      • Effettivi
      • Sostenitori
      • Onorari / Elenco speciale

L’adesione all’Associazione è a tempo indeterminato, salvo le ipotesi di esclusione o recesso espressamente indicate dal presente Statuto. Possono essere accettati dal Consiglio direttivo associati o iscritti temporanei per la partecipazione alla vita associativa.
----------------------------
 
 
Soci effettivi
Possono essere ammessi come tali tutti coloro che nelle loro funzioni (dirigenti, funzionari e operatori) coordinano o svolgono direttamente compiti connessi alla comunicazione e all’informazione, nei seguenti ambiti:
Istituzioni; Regioni; Province; Comuni; Aziende municipalizzate o partecipate;  istituti e aziende di servizio pubblico nel territorio; Enti pubblici,  Enti pubblici economici e  imprese a partecipazione statale di pubblico esercizio e servizio,  Enti pubblici di servizio del territorio che nelle loro funzioni coordinano o svolgono direttamente compiti connessi alla comunicazione.
Possono essere altresì soci  tutti i funzionari e dirigenti delle Amministrazioni pubbliche dei diversi Stati appartenenti all'Unione Europea che svolgono compiti connessi alla comunicazione,  coloro che svolgono funzione di docente per corsi universitari, di istruzione, formazione e qualificazione aventi attinenza con le tematiche della comunicazione pubblica e istituzionale e, infine,  coloro che esercitano attività di consulenza in materia di comunicazione pubblica e istituzionale presso/per Amministrazioni Statali, Regionali o Locali, Enti pubblici, Enti pubblici economici, Enti morali, imprese e aziende a partecipazione pubblica.
I soci effettivi possono essere contemporaneamente soci di altre associazioni professionali e culturali, aventi anche scopi parzialmente analoghi.

I soci Effettivi possono richiedere l’attestazione prevista dalla Legge 14 gennaio 2013, n. 4 ("Disposizioni in materia di professioni non organizzate").

Tali soci, secondo i requisiti, sono divisi in due profili professionali:
a) Comunicatore pubblico - Colui che  idoneo a dirigere le strutture di comunicazione a livello dirigenziale ai sensi della Legge 150/2000. Deve essere in possesso di laurea di nuovo o vecchio ordinamento o specialistica tra quelle previste dal Dpr 422/2001. 
b) Addetto alla comunicazione e alle relazioni con il pubblico - Colui che è idoneo a presiedere il front e il back of